Caolino :nuova frontiera del biologico

Buongiorno a tutti,
 
Abbiamo iniziato a collaborare con un’azienda di Monza la Clay & Clay il cui titolare da 40 anni importa caolino in Italia.
 
Clay & Clay é attiva nel settore della produzione dalla carta con una forte esperienza che ha permesso di selezionare un caolino espressamente formulato per l’agricoltura biologica.
Parlando con il sig. Domenico Bucca responsabile dell’azienda per il progetto “AgriBioClay” (questo il nome commerciale del caolino da loro proposto) ci ha spiegato che i “corroboranti” ammessi in agricoltura biologica sono elencati in una specifica tabella, la n°1, allegata al regolamento (CE) n. 834/2007 che prevede, tra l’altro, che i caolini ammessi in agricoltura biologica (e convenzionale) siano polvere di roccia al più meccanicamente trattata, e se invece contengono altro sono soggetti all’approvazione come fitofarmaci. 
Per questo motivo hanno scelto di selezionare un caolino delaminato molto bianco, non calcinato (trattato termicamente), particolarmente fine, privo di impurità e  la cui forma delle particelle permette una adesività maggiore migliorandone la resistenza al dilavamento. 
 
olive raccolte dopo i trattamenti con il caolino
olive raccolte dopo i trattamenti con il caolino
Siccome AgriBioClay ci é sembrato interessante abbiamo concordato con Clay & Clay un’offerta che riteniamo soddisfacente e che vogliamo rivolgere anche a 10 tra le aziende ed i privati presenti sul nostro gruppo, che hanno ancora necessità di caolino e che sono intenzionate a collaborare con loro per testare il prodotto sugli ulivi.
 
Clay & Clay valutando le necessità delle singole situazioni, mette a disposizione gratuitamente,  fino al 50% del caolino necessario per i trattamenti. in cambio chiede di sostenere le spese di trasporto e di collaborare producendo materiale fotografico e compilando alcuni questionari seguendo tutto il processo fino alla produzione dell’olio.
Chi fosse interessato me lo comunichi in privato indicando numero di ulivi trattati, estensione del terreno, necessità del caolino, dati dell’azienda e indirizzi di contatto (e.mail e cellulare) e vi faremo contattare da un loro incaricato.
Nel caso in cui sia un privato ad essere contattato al posto della partita iva vi chiediamo di indicare il codice fiscale.
 
Personalmente proveremo il loro caolino nei prossimi giorni e vi faremo sapere.
 
 
Vi consigliamo di leggere il loro blog qui https://agribioclay.com/caolino-blog/ dove trovate molte interessanti informazioni
 
la scheda tecnica e la scheda di sicurezza del loro prodotto la trovate qui:
Buon olio bio a tutti. 😉

6 opinioni riguardo a “Caolino :nuova frontiera del biologico

  1. Salve Alessandro,
    per i dubbiosi e i neofiti gli articoli sull’uso bio del caolino sono chiari, veramente utili e convincenti.
    Come sono interessanti i dettagli tecnici sul prodotto e su come irrorarlo sulle piante d’ulivo.
    Appare chiaro che dietro questi consigli c’è passione ed esperienza, senza le quali non si può fare agricoltura biologica.
    Firmo

    1. Ciao Firmo ti ringrazio molto per i tuoi complimenti, mi fa piacere che si evidenzi la mia passione. Io infatti dico sempre che sono solo un olivicoltore molto appassionato!! Le varie esperienze sono molto importanti per riuscire ad ampliare il nostro progetto di agricoltura bio. Ciao a presto.

  2. I just like the helpfսl info you provide іn your articles.
    I’ll bookmaгk your weblog and check once more right here freqᥙentⅼy.
    Ι’m reasonably sure I’ll learn many neѡ stuff proρer herе!

    Good lucк for the next!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *