Promozione su semi di favino e veccia biologici : sconto del 15 e 20%

Ciao a tutti,

il percorso per la corretta gestione del nostro uliveto continua. Nell’ottica di prepararci con le concimazioni per l’autunno e l’inverno, ho trovato una splendida ditta siciliana in conduzione biologica che produce semi di favino e veccia biologici . Con l’azienda agricola Barbiera Giuseppe abbiamo fatto un accordo per un acquisto di gruppo che possa ridurre i passaggi di intermediari e distributori e farci avere finalmente un prodotto italiano e biologico.

I semi sono adatti per essere seminati in uliveto come azoto fissatori e come coltura di copertura ( cover crops ) in autunno, inverno e primavera a seconda delle zone.

Se non ricordate cosa sono le cover crops potete cliccare il link all’articolo per avere maggiori informazioni.

favino e veccia biologici
foto di veccia in fiore

 

 

 

 

 

 

 

In sintesi le condizioni applicate saranno le seguenti:

Veccia sativa prezzo al kg 2,80 euro +iva 4% + trasporto.

E’ acquistabile nei seguenti formati:

5 kg
10 kg
25 kg
40 kg

La dose di semina è  90- 100 kg ad ettaro.

Per acquisti di 1 quintale o superiori prezzo € 2,60 al kg + iva 4%+ trasporto.

favino - cover crops
Piantina di favino in accrescimento

 

 

 

 

 

 

 

 

Favino prezzo al kg  € 1,30  + iva 4%+ trasporto. 

E’ acquistabile nei seguenti formati:

25 kg;

Per acquisti di 1 quintale o superiori prezzo € 1,20 al kg + iva 4%+ trasporto.

La dose di semina è  180- 220 kg ad ettaro.

Alla data del 05-11-2018 la ditta ci comunica che ha esaurito il

favino. Resta disponibile ancora la veccia.

Siamo riusciti ad ottenere questi prezzi che sono scontati del 15 e 20% sul prezzo di mercato per i semi biologici .

La ditta produttrice rilascierà la certificazione bio e la fattura.

Per informazioni ed ordini su favino e veccia biologici scrivete una mail a coltivaregliulivi@libero.it

favino - cover crops
uliveto inerbito con favino

 

 

 

 

 

 

 

 

Buon olio bio a tutti 🙂

 

Si ringraziano per le foto Domenico Bonatesta e Antonio Pellegrino.

8 opinioni riguardo a “Promozione su semi di favino e veccia biologici : sconto del 15 e 20%

  1. …tutto molto interessante, ma la foto dei “lupini” con scritto “favino”????
    (penso sia una provocazione per verificare chi legge!!!!)

    1. Salvatore se non ci fossi tu come farei? No purtroppo è stata una via svista. Mi piacerebbe dire che è stata una provocazione!!!
      Sono 3 giorni che ho mal di denti ed un ascesso ad un dente e ho sempre mal di testa. Grazie di avermi avvisato. Ho inserito una nuova immagine. Buon pomeriggio!!!

  2. Si può seminare anche solo in superficie, avendo il terreno inerbito? Una volta che viene seminato o il Favino o la veccia si possono svolgere le normali operazioni colturali nel terreno? Ovvero, Se lo semino in autunno vado incontro alla raccolta delle olive e poi la potatura, con il continuo calpestio dei germogli.

    1. Ciao Simon, per me l’ideale sarebbe seminarlo subito dopo la raccolta delle olive in modo tale che fino alla potatura non venga calpestato. Io lo semino sempre su sodo sul terreno inerbito, a volte ci taglio l’erba dopo la semina per coprirlo, altre volte non faccio neppure questo.Soprattutto se c’è un minimo di inerbimento che possa riparare il seme dagli attacchi di uccelli o altri predatori. Valuta tu, l’anno scorso alcuni utenti del gruppo mi hanno mandato foto con semi messi sul terreno non smosso che era compattato come il cemento causa passaggi di mezzi meccanici.Tutto va valutato in base al proprio stato di salute del terreno. Se fai inerbimento da anni puoi sicuramente seminare su sodo soprattutto la veccia che ha semi più piccoli e scuri difficilmente individuabili una volta buttati nell’erba.

  3. Ciao Alessandro.
    Premetto che sono una neofita totale in agricoltura.
    L’anno scorso ho seminato una copertura multifloreale apposita per il sovescio, però l’ho lasciata andare a seme e sfalciata a fine Giugno. La mia intenzione è procedere così per qualche anno finché la riproduzione spontanea produrrà una naturale e regolare copertura autorigenerante che userò per il sovescio in seguito.
    Come vedi questa operazione?
    (Per iniziare questa Primavera abbiamo avuto il piacere di veder svolazzare migliaia di api!)

    1. Ciao Natalie,
      benvenuta nel nostro Blog.
      Direi che come inizio per inerbire va molto bene. Con il tuo sistema tra qualche anno potresti aver trasformato dei semi piantati in erbe spontanee. Sicuramente avrai un ottimo azoto e un buon apporto di materiale organico quando inizierai a fare il sovescio. Sono due ottime pratiche agricole da abbinare ad opportune concimazioni sia a terra che fatte via fogliare. Tante piccole cure per riportare l’uliveto ad essere vivo e sempre più fertile.
      Ciao a presto.
      Alessandro

  4. Buonasera. Io o poche piante di ulivo. Con quali prodotti naturali posso concimare visto che l’humus indicato in un articolo costa tantissimo? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *